Vai alla Homepage

Benvenuto nella tua Comunità, Ospite 21 Apr 2014 16:41
  Homepage Chi Siamo Membri Download Forum Edicola Tam Tam Contattaci  

Indice del forum   FAQ ForumFAQ Forum   CercaCerca  Gruppi utentiGruppi utenti  ProfiloProfilo  Discussioni controllateDiscussioni controllate  Forum controllatiForum controllati
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Successivo
Autore Messaggio
poneraOffline
H. ergaster
H. ergaster


Registrato: 06 Set 2005
Messaggi: 850
Località: Milano
Status: Offline
Messaggio   Inviato: 18 Feb 2012 - 17:19 Rispondi citando Torna in cima

Non hai commentato i video e ti risenti se ti chiamo "maestro". Solo un maestro può permettersi di fare le tue affermazioni.
Affermi che il creazionismo è una "cazzata" e chi lo sostiene che cos'è Maestro?
Adelante Pedro, ma con juicio..............!!!!!!
Profilo Invia email Homepage MSN messenger
PiedoloOffline
H. ergaster
H. ergaster


Registrato: 10 Nov 2005
Messaggi: 904
Località: Monfalcone / Venezia
Status: Offline
Messaggio   Inviato: 19 Feb 2012 - 09:03 Rispondi citando Torna in cima

Quella era provocazione e non era per te visto che mi sembra che anche tu non apprezzi il creazionismo come teoria. Ho commentato abbastanza le tue discussione da esserne stufo. Considerato anche che non hai mai accettato una critica o minimamente compreso le obiezioni che ti venivano mosse.
Profilo Homepage
poneraOffline
H. ergaster
H. ergaster


Registrato: 06 Set 2005
Messaggi: 850
Località: Milano
Status: Offline
Messaggio   Inviato: 20 Feb 2012 - 17:41 Rispondi citando Torna in cima

Shocked Ritornando al Post come giustamente chiedeva Lioness faccio presente quanto stò leggendo in merito in un libro scritto dal psichiatra Prof. Volfranco Lusetti dal titolo "Il cannibalismo e la nascita della coscienza" edito da Armando Editore pag.509 prezzo euro 33,00. Leggo nel capitolo settimo a pag.211: L'omosessualità, sia esso donna o uomo, si rivolge eroticamente al proprio stesso sesso, innanzi tutto perchè lo vive in termini persecutori: ossia, perché teme il conflitto con esso, e vuole ad ogni costo evitarlo usando l'erotismo.
Ciò è perfettamente visibile anche fra gli animali "superiori", nei quali i comportamenti omosessuali sono quasi sempre finalizzati ad evitare scontri letali, ed a pacificare il gruppo.
Sia la lesbica che l'omosessuale uomo temono anzitutto il maschio.
La lesbica teme l'uomo e lo fugge, mentre l'omosessuale maschio lo teme e lo cerca: egli lo fà, però, per neutralizzarlo e domarlo.
Inoltre non si può negare che anche fra omosessualità e pedofilia esista un legame, che conduce decisamente nella direzione del sadismo.
In definitiva, è evidente che l'omosessualità, specie maschile, ha due facce, fra le quali fa da trait-d'union il sadomasochismo, con tutta la sua ambiguità: una di esse è collegata alla debolezza, poiché il comportamento omosessuale è finalizzato al padroneggiamento per via sessuale della predazione da parte di individui del proprio sesso, avvertiti come dotati di forza soverchiante.
Gli omosessuali sottolineano maggiormente, nella loro sessualità, il lato collegato con strumenti antipredatori di carattere "inferiore": quindi con il piacere, il vizio, la debolezza, l'inferiorità, ed in definitiva con il punto di vista auto-difensivo proprio della preda, anzichè del predatore.
Le coppie femminili di tipo lesbico, dal canto loro, nascondono un'analoga conflittualità fra le figlie e le "madri" un tempo incestuose e crudeli.
Inoltre esiste in esse una forte conflittualità residua verso il maschio. Shocked
Profilo Invia email Homepage MSN messenger
antroninoOffline
A. ramidus
A. ramidus


Registrato: 14 Gen 2011
Messaggi: 1
Località: bologna
Status: Offline
Messaggio   Inviato: 28 Mag 2012 - 16:46 Rispondi citando Torna in cima

Pensavo di trovare gentre intelligente, all'avanguardia mentale. Siete un'offesa per l'antropologia.
Profilo
PiedoloOffline
H. ergaster
H. ergaster


Registrato: 10 Nov 2005
Messaggi: 904
Località: Monfalcone / Venezia
Status: Offline
Messaggio   Inviato: 28 Mag 2012 - 16:50 Rispondi citando Torna in cima

Beh Antronino, su questo sito c'è moltissima gente che non ha mai studiato antropologia ed è semplicemente appassionata della materia. Per quanto siano spesso frequenti gli accesi contrasti tra noi sul forum, penso che ognuno sia libero di dire la sua. In cosa saremmo un'offesa all'antropologia che, peraltro, ti ricordo esser stata molto a lungo uno strumento più che utile nelle mani dei colonialisti che, di fatto, hanno contribuito a farla nascere.
Profilo Homepage
poneraOffline
H. ergaster
H. ergaster


Registrato: 06 Set 2005
Messaggi: 850
Località: Milano
Status: Offline
Messaggio   Inviato: 28 Mag 2012 - 19:56 Rispondi citando Torna in cima

Rolling Eyes Antronino a chi ti riferisci?
Forse al prof.Volfango Lusetti? Spero di no! Tale studioso coniuga in un ottica darwiniana numerose conoscenze che riguardano l'uomo, la sua biologia, la sua storia, il suo sviluppo psicologico e antropologico, propone un ipotesi per spiegare la nascita della coscienza e quella delle malattie mentali.
Quando accenna all'omosessualità sostiene che trattasi di una variante presentatasi nel corso dell'evoluzione della specie.
Un evoluzione nella quale è certamente successo , molto spesso, che maschi adulti abbiano sottomesso sessualmente maschi giovani; oppure che femmine adulte abbiano sottomesso femmine giovani; oppure ancora, che maschi abbiano sottomesso femmine, ma anche che fammine abbiano sottomesso maschi, sia adulti che banbini.
Si può supporre dunque che ognuna delle perversioni sessuali esistenti abbia segnato nel corso dell'evoluzione una possibiltà di sopravvivenza nei loro portatori, e nella specie in generale, di fronte al rischio della morte predatoria.
Si può quindi concludere dicendo che la psicopatia criminale, sia le perversioni, siano del tutto compatibili con un comportamento per il resto "normale", proprio perchè si tratta di forme di comportamento originatesi all'inizio dell'evoluzione umana, quindi del tutto pre-mentali, automatiche, e tali da lasciare "pulita" la mente. (pag.214 di "Il cannibalismo e la nascita della coscienza"-
La psichiatria è da considerarsi una branca dell'ANTOPOLOGIA, ed in materia la più qualificata. Rolling Eyes
Profilo Invia email Homepage MSN messenger
PiedoloOffline
H. ergaster
H. ergaster


Registrato: 10 Nov 2005
Messaggi: 904
Località: Monfalcone / Venezia
Status: Offline
Messaggio   Inviato: 28 Mag 2012 - 21:30 Rispondi citando Torna in cima

Visto che parli di malattie mentali, Ponera, lo sai no che l'omosessualità non è una malattia mentale? Lo sai che un discorso così semplicistico sull'omosessualità è abbastanza ridicolo perchè non puoi ridurre un individuo omosessuale ad un portatore di una modificazione genetica? Ma soprattutto comprendi che perversione sessuale è tale perchè culturalmente un atto è definito perversione? L'omosessualità è variegata Ponera e non mi pare di dire nulla di nuovo. Ci sono fattori genetici, squilibri ormonali, e ci sono anche, e molto spesso, fattori culturali che fanno scegliere ad un individuo questi o altri gusti sessuali.
Profilo Homepage
poneraOffline
H. ergaster
H. ergaster


Registrato: 06 Set 2005
Messaggi: 850
Località: Milano
Status: Offline
Messaggio   Inviato: 28 Mag 2012 - 23:10 Rispondi citando Torna in cima

Wink Per non ricevere lezioni di antropologia culturale dal maestro e donno mi sono limitato a trascrivere testuali parole scritte dal Prof.Volfrando nel suo libro consigliatomi da Maerth (infatti ho menzionato la pagina per un eventuale controllo). Io ho diligentemene e faticosamente letto tutto il libro per ben 509 pagine. Crying or Very sad Crying or Very sad
Sono dell'avviso che l'evoluzione umana ha avuto inizio con la distribuzione del lavoro, anche e soprattutto da un punto di vista culturale.
Quindi tu dici " Prof.Lusetti lo sà che l'omosessualità non è una malattia mentale?" Infatti il professore ti risponde:" la considero un fenomeno normale poichè ha origini ancestrali proprio nei nostri primordi evoluzionistici."
Quando dico che la critica tu non l'avanzi solo a me ma a chiunque tenta di esprimersi e con un lessico ed una traduzione interpretativa a te confacente.
Io mi ero già istruito in materia prima di leggere Lusetti ed avevo già avanzato nel post qualche stralcio di John Skoyles, Dorion Sagan e Simona Argentieri. Wink
Profilo Invia email Homepage MSN messenger
PiedoloOffline
H. ergaster
H. ergaster


Registrato: 10 Nov 2005
Messaggi: 904
Località: Monfalcone / Venezia
Status: Offline
Messaggio   Inviato: 28 Mag 2012 - 23:31 Rispondi citando Torna in cima

Grazie o saggio maestro che studia a caso e capisce quello che vuole e figurarsi se accetta di capire qualcosa da un giovane presuntuoso. Tieni presente che la psichiatria ha eliminato l'omosessualità dalla lista delle malattie mentali ed affermare come fa Lusetti che sia "normale" non significa sia una malattia, semmai l'esatto opposto di quello che hai sostenuto a caso in tutti i tuoi post. E' normale come parte dell'evoluzione umana, ovvero non è deviazione da una linea dritta che esiste come giusta solo nella tua testa. E smettila di nasconderti dietro i professori perchè continui a dimostrare di non capire un acca di cosa scrivono.
Profilo Homepage
poneraOffline
H. ergaster
H. ergaster


Registrato: 06 Set 2005
Messaggi: 850
Località: Milano
Status: Offline
Messaggio   Inviato: 29 Mag 2012 - 09:44 Rispondi citando Torna in cima

Sono mosso di critica da te anche quando mi limito a riportare solo ed esclusivamente a ciò che ho letto dagli addetti ai lavori. Non hai fatto un commento su quanto ha scritto Matt Ridley poichè è troppo evidente la sua sintonia con il mio pensiero.
Negli altri post mi sono rimesso a quanto menzionato dagli autori prima nominati.


Ultima modifica di ponera il 29 Mag 2012 - 09:48 , modificato 1 volta in totale
Profilo Invia email Homepage MSN messenger
Mostra prima i messaggi di:     
Vai a:  
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora
Nuova discussione   Rispondi
Precedente Versione stampabile Successivo
Powered by MDForum 2.0.1© 2003-2005 MAXdev
Tema grafico by subRebel del sito ktauber modificato e ottimizzato per MDForum da TiMax
Supporto italiano by Open Italia
  Homepage Chi Siamo Membri Download Forum Edicola Tam Tam Contattaci  


Antrocom 2003- 2011© - C.F. 09210881000
Antrocom is a nonprofit organization for anthropological studies. All contents, except where otherwise noted, are licensed under a Creative Commons License. All logos and trademarks in this site are property of their respective owner. The comments are property of their posters, all the rest by ©2006-2011 Antrocom. This web site was made with MDPro, a content management system written in PHP. MD-Pro is free software released under the GNU/GPL.

Antrocom. Online Journal of Anthropology
Antrocom Association